venerdì 19 agosto 2005

ARONNE PIPERNO

Amministratore:Ci sarebbe Aronne Piperno l'ebanista,ha finito il suo lavoro e sarebbe giusto pagarlo
Marchese del Grillo:Ah sarebbe giusto tu dici?E fallo entra'...Aronne Piperno...mo' lo pago..vieni vieni Aronne...Aronne Piperno...Aronne tu lavori bene:bello l'armadio,bella la scarpiera,bella la brasserie...bello,bello tutto...bravo...grazie...mo' te ne poi pure anna'...
Piperno:Ma come me ne devo anna'...io ciavrei...er conticino
M.:Che ciai lì?famme vede'..tie'(strappa il conto)
P.:Embè?E perchè l'ha strappato?
M.:Perchè nun te pago...
P.:Come nun paga?
M.:Voi sape' la procedura?
P.:Si si
M.:Io i sordi nun li caccio e tu nun li becchi..buttalo fori...
P.:Ah ho capito,voi state scherzando...
A.:Credo...
P.:Voi sete famoso per gli scherzi,se ne raccontano tante...
M.:E racconta pure questa...
P.:Ma forse il signor marchese vole uno sconto'
M.:No!Il marchese delgrillo nun accetta sconti:paga o nun paga...e io nunte pago!Cacciatelo fori...
P.:Ma c'è quarcosa che nun va?
M.:Ma tutto Aronne mio!Innanzitutto,nell'armadio che tu hai fatto io cio' sbattuto un ginocchio me so fatto male,nun è un buon motivo questo?
A.:Certo,signor Marchese!
P.:Ma io che c'entro...
M.:E poi...tu sei giudio e i tuoi antenati falegnami hanno costruito la croce su cui è stato inchiodato nostro signoregesucristo...posso esse'ancora un po' incazzato pe' 'sto motivo?
A.:Certo!
M.:Eh!'o senti l'amministratore?Comunque...si tu pensi d'avecce raggione famme causa...
P.:Ma io cio' ragione!
M.:E se i giudici te la danno io te pago...mo vattene!
A.:Ma io cio' famija!
M.:Io pure!(lasciando la stanza)
P.:Ma che devo fa'?
M.:(fuori scena)Te ne devi anna'!

Dedicato,senza acrimonia e senza paura di essere tacciati di antisemitismo,ai coloni ebrei che stanno lasciando i territori occupati...


Nessun commento: